domenica 2 gennaio 2011

Un nuovo modo di essere informati. E di informare.

Riprendiamo parlando di Twitter, il social network-microblogging basato sulla condivisone di messaggi con non più di 140 caratteri.
La potenza di questo strumento la si apprende, come la maggior parte dei social network, una volta che ci si è dentro fino al collo.
Le informazioni e le notizie arrivano più in fretta di qualsiasi altro strumento di informazione di massa.
 La Tv parla di quel dato fatto? Twitter lo sa già. Sta succedendo una determinata cosa dall'altra parte del pianeta? Twitter la sa già. Un tuo amico-twitteriano è in un determinato posto? Lo si sa sin da subito.
Questo è possibile perchè la facilità di comunicazione di uno strumento simile, si avvicina molto all'atto del digitare un semplice messaggino sul cellulare. E diciamocelo francamente: quanti messaggini mandiamo in media? Molti. Ed ecco che il gioco è spiegato.
In realtà anche Facebook ha il potere di far conoscere ai propri utenti le notizie che riempiono il mondo in un batter d'occhio. Ma mai con la velocità di Twitter. Mai con la sua semplicità. Mai in maniera così diretta.

giovedì 30 dicembre 2010

E voi conoscete twitter?

Domanda lecita dopo aver appreso, grazie alle varie statistiche di fine anno, che Facebook padroneggia nel mondo, reale e non, come nessun'altro strumento di condivisione attualmente in giro.



Twitter risulta essere il secondo social network (in realtà è catalogato come sito di microblogging) più diffuso dove, con uno spazio di 140 caratteri, è possibile dire praticamente di tutto (e nel video questo lo si capisce a pieno)
Si presenta con un'interfaccia semplice e la differenza principale con FB è che non ci sono "amici" ma followers e following. I primi sono gli utenti che hanno deciso di seguire i tuoi tweet mentre i secondi sono gli utenti che tu hai deciso di seguire.


Decidere di seguire qualcuno non vuol dire che questo a sua volta decida di seguire voi.


Molte sono le motivazioni che spingono un utente ad usare Twitter :
- la semplicità d'uso e la rapidità di utilizzo;
- la facilità di concentrare il proprio pensiero in pochissime parole e rendere, quindi, davvero diretto quello che vogliamo dire;
- la possibilità di pubblicare i propri messaggi dal cellulare via sms.

Con questo anticipo sull'argomento chiudo il post e vi chiedo: voi utilizzate Twitter? Se si, per quale scopo?

martedì 21 dicembre 2010

Il Natale "raccontato" da Internet e dai social network.

Eccoci nuovamente qui, in area natalizia e tipicamente rivolta alle novità per il prossimo anno e a quello che vorremmo che fosse per noi stessi.
Vi siete mai chiesti come sarebbe stata la "Natività" di Gesù nei tempi odierni? No? Guardate il video



Esilarante notare lo scenario tecnologico attuale inserito in un mondo antico e ignaro ancora di quello che sarebbe dovuto succedere.Questo è quello che oggi è in grado di offrirci il signor Internet,

Effettivamente negli ultimi tempi di novità se ne son viste tante anche grazie alla nascita di diversi social network in grado di  avvicinarci un po' di più al mondo più lontano. In grado di far capire al mondo, con estrema disinvoltura, chi siamo. In grado di dire al mondo, con facilità da film di 007, dove ci troviamo in quel preciso momento. (Pensate un po' che sono riuscito a trovare con estrema facilità, e per di più non volendo, un mio amico di vecchia data che non vedevo e sentivo ormai da anni.) 

Il futuro ci viene incontro velocemente e porta con se ancora più novità. Novità tecnologiche, culturali e sociali che affronteremo nei prossimi post.

Intanto colgo l'occasione per fare i miei più sentiti auguri.

Social Network e Dintorni.

venerdì 17 dicembre 2010

Ma cosa ci tiene attaccati davvero a un social network?

"Il nuovo profilo non mi piace!". Condividi. "Adoro il nuovo profilo". Condividi. "Taggo un mio amico". Condividi. "Cosa si fa stasera?". Condividi.
Perchè condividiamo?
Ecco, è questo quello che mi chiedo in questo post. Infatti soffermandomi davanti alla bacheca di Facebook mi viene da chiedere: ma perchè passo del tempo su un sito del genere? Perchè invece non leggo, non mi vedo un film o semplicemente non vado in giro per siti alla ricerca di informazioni vere?
Molteplici le risposte. La prima è che un social network tipo Facebook riempie esattamente quei momenti lasciati vuoti, quei momenti in cui non leggo, non mi informo o non vedo film. Ed ecco che milioni di persone si ritrovano nella stessa parte di mondo nello stesso momento a condividere le stesse cose. Ma Facebook e i suoi svariati modi di utilizzo sono davvero utili per la nostra vita? Secondo me i social network rappresentano il futuro (e il presente) proprio perchè sono utili. Utili per chi possiede un'attività e vorrebbe farla conoscere in giro. Utile per chi è alla ricerca di informazioni varie e lo può fare attraverso un gruppo o una Fan page specifica. Utile per ogni singolo utente per condividere il proprio pensiero attraverso uno strumento assai meno sofisticato e assai più diretto di un blog. Insomma l'utilità dei social network (e nello specifico Facebook) la si trova nell'utilizzo dello strumento stesso. E' qualcosa che chi ne è fuori rimane spesso fuori ma chi ne fa uso crede che non si possa più prescindere da esso.
E voi cosa ne pensate in merito?

giovedì 16 dicembre 2010

Il piacere di considerarsi "social"

Inutile ripetere che ormai il termine social network riempie la nostra vita. E se invece non fosse ancora così inutile? Cosa si prova nell'essere amici di, seguaci di, nel dire cosa ci piace, nel commentare qualsiasi cosa viene visualizzata in un sito di social networking (un social network è prima di tutto un sito internet con il suo bell'indirizzo da seguire)?

Ma ci sono social network utili e altri meno utili?


Affronteremo questi e molti altri temi in questo blog e cercheremo di capire come mai molti di noi non riescono più a fare a meno di avere una vita sociale virtuale parallela ad una vita sociale reale.
Inoltre anche voi siete qui a leggere il blog di qualcuno che ha bisogno di condividere le proprie idee, di farle conoscere al pubblico, di ottenere seguaci del proprio pensiero.
Vi starete chiedendo cosa ne penso invece io che sono qui a scrivere di social networking. Io credo fortemente in questa nuova realtà. Si, ho detto realtà e non vita virtuale. Vedo potenza allo stato puro, conoscenze, reti sociali, amicizie, nuove informazioni e aggiornamenti.
Insieme capiremo perchè. Intanto date un'occhiata al video seguente per capire con ironia quella che è, per molti, la realtà dei fatti.