domenica 2 gennaio 2011

Un nuovo modo di essere informati. E di informare.

Riprendiamo parlando di Twitter, il social network-microblogging basato sulla condivisone di messaggi con non più di 140 caratteri.
La potenza di questo strumento la si apprende, come la maggior parte dei social network, una volta che ci si è dentro fino al collo.
Le informazioni e le notizie arrivano più in fretta di qualsiasi altro strumento di informazione di massa.
 La Tv parla di quel dato fatto? Twitter lo sa già. Sta succedendo una determinata cosa dall'altra parte del pianeta? Twitter la sa già. Un tuo amico-twitteriano è in un determinato posto? Lo si sa sin da subito.
Questo è possibile perchè la facilità di comunicazione di uno strumento simile, si avvicina molto all'atto del digitare un semplice messaggino sul cellulare. E diciamocelo francamente: quanti messaggini mandiamo in media? Molti. Ed ecco che il gioco è spiegato.
In realtà anche Facebook ha il potere di far conoscere ai propri utenti le notizie che riempiono il mondo in un batter d'occhio. Ma mai con la velocità di Twitter. Mai con la sua semplicità. Mai in maniera così diretta.

Nessun commento:

Posta un commento